Seminario delle arti dinamiche

ANCORA TEATRO?
a cura di Antonio Attisani e Florinda Cambria

PRESENTAZIONE
Attraverso una rivisitazione radicale dell’intera storia del teatro e raccogliendo i contributi di diverse discipline, forse oggi siamo in grado di comprendere quale sia il senso del teatro nel nostro tempo, senso che riguarda sia coloro che il teatro lo praticano, sia coloro che – nelle diverse posture conoscitive – ne ripetono il gesto inconsapevolmente. Attori sulla scena e nel retroscena della vita quotidiana. Certo, il teatro si fa a partire da testi, competenze, progetti, visioni. Ma non solo. La sua maestria risiede nel dare corpo e voce alla differenza tra ciò che si sa e ciò che si cerca, tra la memoria e l’ignoto, tra eredità e invenzione: differenza ogni volta incarnata nella biografia dell’attore.
A partire da questa premessa, integrata con la testimonianza diretta di alcuni ospiti e l’ausilio di materiali audio e video, nel Seminario si evocheranno diverse figure della sapienza teatrale(Aristotele e Abhinavagupta, Jerzy Grotowski, Thomas Richards, Mario Biagini, senza dimenticare tradizioni come quella napoletana e il grande teatro di regia). Al di là dei nomi, delle correnti e delle mode culturali, si cercherà di ricomprendere il senso della mimesi performativa in quanto strategia gnosico-patica: ricerca della conoscenza tramite l’azione e l’esperienza. Si prefigurerà così una proposta originale sulla centralità formativa dell’arte scenica nel millennio appena iniziato: teatro come azione del sapere e come sapere dell’azione.
Per la partecipazione al Seminario non sono richieste particolari conoscenze pregresse o competenze disciplinari, ma solo curiosità circa la premessa, condivisione dell’obiettivo e accordo sul metodo.

MATERIALI

Audio
1 sessione: parte aparte b
3 sessione: parte aparte b
4 sessione: parte aparte b
5 sessione: parte aparte b

Germogli
Il Seminario ha comportato un intenso lavoro aggiuntivo da parte di tutti i partecipanti. Di questo lavoro offriamo alcuni esempi.
Data e autore dei germogli qui riportati sono segnalati in fondo a ciascun contributo.
Germogli 2015 – 2016