Seminario di filosofia

DIVENTA CIÒ CHE SEI
a cura di Carlo Sini

PRESENTAZIONE
Qual è il luogo della parola filosofica? Qual è il suo senso rispetto alla parola degli altri saperi? Ecco una domanda sicuramente «eccessiva» poiché, chiedendo conto di un sapere oltre i saperi, chiede conto anche di se stessa, senza che un sapere preventivo possa garantirla. In certo modo, la domanda deve qui farsi carico del suo essere e del suo manifestarsi così com’è. Sicché la parola filosofica deve pervenire a se stessa diventando, letteralmente, ciò che è. Questo è però il destino ultimo di ogni domanda e, se l’umano è l’essere della domanda, a ognuno è richiesto di diventare ciò che è.
«Diventa ciò che sei»: con questo invito Nietzsche ripeteva la grande domanda socratica, che chiedeva di riconoscersi ignari portatori di una provenienza e di un destino, di riscoprire cioè i semi del passato rinnovandoli in germogli di futuro. Di questa ricerca tutta la tradizione dei nostri saperi si è nutrita, grazie a una catena di scuole e di scritti che hanno forgiato nel tempo la nostra anima e la nostra vita di uomini e donne di Occidente. Rianimando e interrogando questa grande tradizione, il Seminario si propone di  dissotterrare le radici di un abito che ha nell’amore del sapere e nella ricerca della verità le sue ragioni e il suo primo scopo. Ma tale abito, a sua volta, rinvia a quel«luogo comune» di cui un Seminario di filosofia (e questo nostro, che prende ora avvio) è l’abitatore, con i suoi strumenti, il suo come e il suo qui.
Volgendo l’attenzione a tali radici e cornici, che costituiscono la casa e il corpo del lavoro filosofico nella sua specificità e nel suo senso unitario, il Seminario si propone di rinnovare l’esercizio di quella «semina» conoscitiva che contribuisce a promuovere la libertà e la felicità degli umani. In una parola, si propone di «fare un esperimento con la verità».

 

MATERIALI

Cartigli
(da www.archiviocarlosini.it)
sessione 1 – 22/11/2015
sessione 2 – 13/12/2015
sessione 3 – 24/01/2016
sessione 4 – 07/02/2016
sessione 5  13/03/2016
sessione 6 – 10/04/2016
sessione 7 -08/05/2016

Considerazioni
sessione 22/11/2015
sessione 13/12/2015
sessione 24/01/2016
sessione 07/02/2016
sessione 13/03/2016
sessione 10/04/2016
sessione 08/05/2016

Audio
(da www.archiviocarlosini.it)
sessione 1 – 22/11/2015
sessione 2 – 13/12/2015
sessione 3 – 24/01/2016
sessione 4 – 07/02/2016
sessione 5 – 13/03/2016
sessione 6 – 10/04/2016
sessione 7 – 08/05/2016asessione 7 bis

Germogli
Il Seminario di filosofia ha programmaticamente comportato, nel corso delle settimane che intercorrevano fra una sessione e l’altra, un intenso lavoro aggiuntivo da parte di tutti i partecipanti. Ai materiali predisposti dal curatore (cartigli e considerazioni), messi a disposizione dei Soci iscritti al Seminario, hanno fatto seguito numerosi interventi, a loro volta condivisi da tutti i partecipanti. Questi «germogli», come ci è piaciuto chiamarli, hanno costituito parte integrante degli intenti del Seminario, fornendo via via indicazioni bibliografiche, sviluppi culturali, riflessioni personali, osservazioni critiche, discussioni interne tra i Soci, puntuali risposte e integrazioni del coordinatore, e così via.
Di questo lavoro, del quale i Soci hanno potuto fare esperienza e raccogliere i frutti nel corso del processo formativo, offriamo qui solo alcuni esempi, scelti in base alla loro possibilità di essere isolati dal contributo corale e atti in particolare a suggerire il senso complessivo del cammino del Seminario. Data e autore dei germogli qui riportati sono segnalati in fondo a ciascun contributo.
Germogli